Relai Bitcoin Session #1 con Pascal Hügli

Siamo stati lieti di avere Pascal Hügli, economista e giornalista svizzero che si occupa di argomenti relativi a Bitcoin & Crypto, come ospite d’intervista per la nostra Relai Bitcoin Session. È stata una conversazione molto divertente e perspicace che non dovete assolutamente perdervi!

Potete guardarlo su youtube

…o ascoltarlo su podbean.

Sommario

Pascal Hügli lavora come giornalista e ama il suo lavoro per la diversità dei temi che affronta. È entrato in Bitcoin nel 2014 quando ancora studiava all’Università. Pascal vede emergere un nuovo mondo finanziario da e intorno a Bitcoin e ama scrivere e pensarci per il suo ethos stimolante, interrogante e aperto.

Il vero valore della Bitcoin sta, secondo Pascal, nella sua scarsità digitale e nel suo potenziale di deistituzionalizzare il denaro. Infine, il denaro e lo Stato possono essere separati. A lungo termine, Bitcoin potrebbe essere una buona e necessaria soluzione per i problemi del nostro attuale sistema finanziario. Le differenze più importanti tra il sistema finanziario tradizionale e la Bitcoin sono, secondo lui, le seguenti:

  • Bitcoin è un’alternativa decentralizzata al sistema di valuta fiat centralizzata
  • Bitcoin è basato su software e matematica e non si basa sul giudizio umano
  • Bitcoin è limitato nella sua offerta, a differenza del denaro fiat come lo conosciamo noi
  • Bitcoin è un sistema deflazionistico (Economia austriaca) in contrapposizione a quello inflazionistico (Economia keynesiana) in cui viviamo oggi
  • Bitcoin può essere utilizzato privatamente e senza KYC, il che significa più libertà finanziaria e meno sorveglianza

L’Halving o Halvening è il processo di emissione di nuovi Bitcoin. Non un gruppo di persone o di banche centrali, ma il protocollo Bitcoin eseguito dai minatori Bitcoin emettono nuove monete nella rete Bitcoin. Ogni dieci minuti, viene aggiunto un nuovo blocco alla catena di blocchi, e allo stesso tempo vengono rilasciati alcuni nuovi Bitcoin. La quantità di questi Bitcoin appena usciti viene dimezzata ogni quattro anni, è così che Satoshi Nakamoto l’ha concettualizzato. A causa di questa diminuzione dell’offerta, il sistema Bitcoin è deflazionistico, e con un potenziale aumento della domanda in futuro, questo potrebbe avere un impatto positivo sul prezzo.

Il Bitcoin è sostenibile secondo Pascal, sia da un punto di vista sistematico (i premi in blocco saranno sostituiti da tasse di transazione come fonte di reddito per i minatori per garantire la rete), sia da un punto di vista ecologico (l’estrazione mineraria è per lo più effettuata dove l’energia è abbondante e verde). La Bitcoin, nel lungo periodo, può essere vista come una fonte globale e senza fiducia di verità e regolamento, non solo per le transazioni finanziarie ma per ogni sorta di transazioni, ed è questo che legittima le elevate quantità di energia che vi confluiscono.

Nel libro di Pascal Hügli con il titolo Ignora a tuo rischio e pericolo – Il nuovo mondo decentralizzato di Bitcoin e Blockchain Cerca di avvicinare il concetto di Bitcoin alle grandi masse. La ragione principale per cui il Bitcoin viene ancora ampiamente ignorato, secondo Pascal, è la mancanza di conoscenza. Ha già interagito con molte persone al di fuori del sistema finanziario tradizionale ed è ancora sorpreso da quanto la maggior parte di loro sappia poco di Bitcoin. Pensa che l’adozione di massa della Bitcoin sarà vista come una soluzione a problemi reali come i pagamenti transfrontalieri e il risparmio a lungo termine.

Secondo Pascal, Bitcoin ha più senso per gli investimenti e il risparmio. Altre valute crittografiche stanno facendo diversi compromessi ed esplorando diversi casi d’uso, che possono essere interessanti dal punto di vista tecnologico, ma molto rischiosi dal punto di vista degli investimenti. Nulla è così resistente alla censura e all’inflazione come il Bitcoin, e quindi è e rimarrà il contendente più accanito per il caso d’uso del “denaro digitale”.

Il motivo principale per cui il Bitcoin potrebbe essere un buon acquisto è la differenziazione. Non mettete tutte le uova in un solo paniere. Potrebbe essere una buona idea diversificare il proprio portafoglio con un po’ di Bitcoin come classe di attività alternativa. L’inflazione, le commissioni bancarie e i tassi d’interesse negativi stanno mangiando via i risparmi in monete fiat, il possesso di un po’ di Bitcoin può funzionare contro questo. Pascal non andrebbe mai all in in Bitcoin, però, perché è ancora solo un esperimento.

Il 30-40% degli attivi di Pascal Hügli sono allocati in Bitcoin. Non ha intenzione di venderne nessuno nel prossimo futuro. Non sta riequilibrando perché crede ancora nel valore e nel potenziale a lungo termine di Bitcoin.

Related Stories